Sondaggio

Vota le richieste raccolte alla Festa di Primavera: quali ritieni prioritarie?
7% 7% [ 1 ]
21% 21% [ 3 ]
14% 14% [ 2 ]
14% 14% [ 2 ]
21% 21% [ 3 ]
21% 21% [ 3 ]

Voti totali : 14

I postatori più attivi del mese


    Pontevigodarzere, boicottata l'inaugurazione dell'ex Dazio

    Condividi
    avatar
    SectorNoLimits
    Consigliere, Super-Moderatore
    Consigliere, Super-Moderatore

    Messaggi : 356
    Data d'iscrizione : 25.07.11
    Età : 48

    Pontevigodarzere, boicottata l'inaugurazione dell'ex Dazio

    Messaggio Da SectorNoLimits il Gio 1 Dic 2011 - 17:00

    I residenti: «La casa non sarà al servizio del quartiere»

    PONTEVIGODARZERE. Ieri l'inaugurazione della casa ex-Dazio a Pontevigodarzere è stata boicottata da buona parte del rione. Doveva essere una festa lungamente attesa, mentre si è sentita forte la contestazione dei residenti, delusi dalle aspettative tradite. L'ex-Dazio infatti sarà affidato ad alcune associazioni «che nulla hanno a che fare con il nostro quartiere - scandisce Lucia Lazzaro, un'abitante -. Mi dispiace soprattutto per i giovani che hanno partecipato alle riunioni del Cdq 2 Nord e raccolto firme perché desideravano una sala musica: si sono sentiti rispondere che ce ne sono già all'Arcella, certo, a pagamento. Mi dispiace per gli anziani del quartiere che hanno bisogno di un punto di riferimento: anche loro sono stati liquidati, anzi dirottati negli spazi a San Carlo, come se per un nonno mezzi e salute necessari a lunghi spostamenti fossero una cosa scontata». Insomma, il rione di Villa Laura chiedeva un luogo di aggregazione ed a questo scopo, nella precedente legislazione, era stata depositata una petizione oggi completamente inattesa. «E' come se avessimo inciampato ad un metro dal traguardo - sottolinea la signora Lazzaro -. E pensare che la presidente Luisella Rettore, 3 anni fa, quando era all'opposizione e le ho parlato della casa in via Pontevigodarzere, non sapeva nemmeno fosse proprietà del Comune. Conquistata la circoscrizione, con la sua maggioranza di centrodestra, a noi ne ha sempre negato l'uso, appellandosi a puntigliosi regolamenti comunali». Per i cittadini non resta che l'assessore Clai: a lei hanno scritto spiegando la vicenda e ribadendo la richiesta di avere una sala polivalente al piano terra.



    Data:
    Fonte: Il Mattino di Padova
    Firma: (e.sci.)


    _________________
    Sector... No Limits!
    Reteprogettista fondatore

      La data/ora di oggi è Sab 21 Lug 2018 - 3:53